Prevenzione cavo orale

Prevenzione cavo orale

I cambiamenti rapidi dello stile di vita, che hanno portato in molti paesi la diffusione di diete ricche di zuccheri e alti consumi di alcol e tabacco, sono all’origine di molte condizioni di salute croniche. Avere un buono stato di salute orale è molto più che avere denti sani: si tratta infatti di una condizione che influenza fortemente tutto lo stato di salute e di benessere della persona e che può avere effetti anche molto pesanti sulla vita quotidiana degli individui.


(Organizzazione mondiale della sanità - Oms)

PREVENZIONE PRIMARIA CAVO ORALE


Le malattie a carico del cavo orale possono essere anche molto diverse e determinate da cause distinte: dalla carie alla formazione di placca e tartaro, da gengiviti e parodontiti alle lesioni delle mucose traumatiche e/o infiammatorie (ferite e irritazioni dovute a protesi, formazione di afte e ulcere sui tessuti della bocca causate da Herpes), da problemi alle articolazioni della mandibola, bruxismo o altre disfunzioni e malformazioni cranio-facciali fino al cancro della bocca o della gola (faringe).

TUMORE DEL

CAVO ORALE

CARIE

BRUXISMO

MALOCLUSIONI

COSA SI PUO' FARE in azienda

  • Sensibilizzare su una corretta igiene orale
  • Controlli regolari
  • Educazione alimentare


Le REGOLE più importanti da seguire sono:


  • Non fumare,  i consumatori di tabacco rischiano fino a 7 volte di più lo sviluppo di disturbi a carico delle gengive rispetto ai non fumatori. Hanno un rischio più alto di sviluppare cancro della bocca, della gola e infezioni fungine del cavo orale.
  • Dieta ricca di frutta e verdura e vitamina C.
  • Limitare l’uso di alcol, che costituisce un fattore di rischio per il cancro della bocca e della gola.
  • Bere acqua ricca di fluoro e usare un dentifricio a base di fluoro
  • Lavarsi i denti per almeno 4 minuti e utilizzare gli scovolini interdentali.
  • Effettuare Controlli periodici dal dentista e del cavo orale soprattutto in presenza di ferite o macchie.
  • Durante la visita di controllo, chiedere di eseguire il test Psr;
  • Se l’uso di farmaci per altri trattamenti causa la secchezza del cavo orale, chiedere al proprio medico una terapia sostitutiva.
  • Farsi consigliare un adeguato collutorio antiplacca.
  • Se le gengive sanguinano, si ritraggono o sono arrossate, andare subito dal dentista per una valutazione adeguata.